Sei qui
Home > Tecnologia > Torna Un Click per la Scuola di Amazon

Torna Un Click per la Scuola di Amazon

Torna l’iniziativa Un click per la Scuola: i clienti possono selezionare le scuole a cui Amazon donerà una percentuale dei loro acquisti. Due grandi novità quest’anno:

  1. Anche gli acquisti di prodotti da partner di vendita che usano il marketplace Amazon permetteranno di generare le donazioni;
  2. Nel sito web dell’iniziativa è possibile trovare l’Amazon Digital Lab, un mondo di risorse digitali gratuite per studenti e insegnanti.

Dopo aver supportato 28.900 scuole con la donazione di un credito virtuale complessivo di 2 Milioni di Euro durante lo scorso anno scolastico, Amazon.it conferma il proprio supporto al mondo della didattica lanciando la seconda edizione di Un Click per la Scuola, iniziativa di donazione dedicata a tutte le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e di secondo grado del territorio nazionale. Il sito www.unclickperlascuola.it nell’edizione 2020-2021 includerà il nuovo “Amazon Digital Lab” una sezione ricca di contenuti di e-learning per studenti e insegnanti, inclusa una selezione di risorse digitali, tra cui video tutorial, audiolibri e podcast Audible, e un kit dedicato al coding per supportare gli studenti nella programmazione di videogiochi, quiz e visual art, e molto altro

Attraverso Un Click per la Scuola, Amazon.it torna ad offrire ai propri clienti l’opportunità di scegliere la scuola a cui Amazon donerà un credito virtuale (senza costi aggiuntivi per i clienti). La donazione è pari a una percentuale degli acquisti effettuati dal cliente su Amazon.it.

Le scuole di tutto il territorio nazionale potranno utilizzare il credito virtuale accumulato per richiedere gratuitamente i doni di cui hanno bisogno.

Chi non ha un account Amazon, può ottenere 30gg di servizio Prime in omaggio.


Matteo Versiglioni
Appassionato di informatica dall'adolescenza. Nostalgico degli anni '90, quando per masterizzare un cd ci voleva mezz'ora e al posto degli instant messenger si usavano gli squilli sul cellulare.

Lascia un commento

Top
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial